Il nostro Blog

Scopri tutto su software gestionale, gestione documentale, gestione risorse umane e soluzioni specifiche per il tuo settore.

close
Pubblicato il 18 febbraio 2020

In piena controtendenza con il mercato “tradizionale”, il commercio elettronico non solo non conosce crisi, ma è anzi in costante crescita. Chi è interessato ad aprire un negozio online può quindi ritrovarsi a godere di una serie di benefici esclusivi per il proprio business.

Nel mondo, il numero di acquirenti digitali stimato per il 2020 dall’agenzia statistica Oberlo è di 2,05 miliardi, con una proiezione di aumento che lo porterà, nel 2021, a quota 2,14 miliardi. In altre parole, un compratore su quattro si servirà online. Entro il 2040, secondo le fonti Nasdaq, l’e-commerce faciliterà fino al 95% degli acquisti.

Il motivo di un riscontro così fortunato da parte dei negozi online risiede, oltre che nella maggiore facilità di fruizione da parte degli utenti, anche in una serie di vantaggi per chi decide di aprire un e-commerce. Ecco i principali:

  1. Minori spese: un negozio online non richiede spese di locazione o di acquisto degli spazi fisici, non ha costi di utenze quali la luce, il riscaldamento, il telefono o tasse quali quella sui rifiuti. Inoltre, se si decide di appoggiarsi a un marketplace già affermato, come per esempio eBay, Amazon o ePrice, l’unica voce di spesa sarà quella richiesta per il mantenimento online del proprio negozio.
  2. Mercato esponenzialmente più ampio: mentre un negozio fisico può raggiungere solo la clientela presente in un raggio ristretto, un negozio virtuale non ha limiti di area di mercato.
  3. Rapporto diretto venditore-cliente: chi produce ha il vantaggio di potersi interfacciare direttamente con l’acquirente finale, senza rivenditori intermedi e senza i costi relativi.
  4. Disponibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7: un negozio online è sempre aperto, a qualunque ora e in qualunque giorno, e può così servire in qualsiasi orario clienti che vi accedono da qualunque dispositivo, sia per acquistare, sia per visionare semplicemente i prodotti.
  5. Controllo automatico del magazzino: grazie all’utilizzo di un accurato software gestionale è possibile sapere in tempo reale quali sono i prodotti più cercati e quelli più venduti. Questo consente di ridurre al minimo le giacenze in magazzino, abbattendo i costi di stoccaggio. I prodotti meno richiesti possono quindi essere smerciati creando apposite offerte e promozioni.
  6. Gestione burocratica più snella: le attività amministrative, che nel caso dei negozi fisici sottraggono tempo al business e spesso richiedono una risorsa dedicata, con un negozio online risultano semplificate e velocizzate, anche grazie al loro disbrigo che avviene tramite il software gestionale.
  7. Riduzione (o azzeramento) del personale: se si scelgono la giusta piattaforma online e il giusto software gestionale, un e-commerce richiede l’impiego di pochissime risorse umane. Se l’attività è all’inizio e non è molto strutturata, personale aggiuntivo può addirittura non essere necessario.

Se sei interessato ai vantaggi dell’e-commerce e cercate consigli per orientarvi nella scelta delle soluzioni software più indicate contattaci oppure puoi trovare qui ulteriori informazioni in merito.




Ti potrebbe interessare:

SAP Business One e-Commerce

Come gestire al meglio il tuo e-Commerce con SAP Business One

Aprire un e-commerce rappresenta un enorme vantaggio per le aziende, siano esse B2B o B2C. I benefici che ne derivano so...

e-Commerce

E-commerce B2B: cos'è la compravendita online e perché conviene

Se da un lato la quarantena forzata dovuta all’attuale pandemia rappresenta una sicurezza per la salute delle persone, d...

e-Commerce

Come scegliere il giusto software gestionale per e-commerce

L’e-commerce rappresenta oggi una delle più grandi risorse per il settore del retail, l’unica a essere in controtendenza...